Skip to content

All You Can’t Eat – 19 e 20 febbraio l’Escape Room al Food Pride a Torino

All you can't eat escape roomNelle giornate di sabato 19 e domenica 20 febbraio giocate con l’escape room educativa ALL YOU CAN’T EAT!

Entrerete nella cucina di un famoso ristorante e dovrete dimostrare le proprie capacità e conoscenze sul cibo, con lo scopo di diventare i nuovi aiutanti dello chef stellato… ma quali sono le caratteristiche del sous chef ideale?! La squadra avrà 45′ di tempo per realizzare i suoi piatti e portare a termine le 4 sfide che lo chef porrà loro di fronte.

Come tutte le nostre escape room, anche questa si basa sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. In particolare All You Can’t Eat si concentra sugli obiettivi: n.2 – Sconfiggere la Fame, n.11 – Città e Comunità Sostenibili, n.12 – Consumo e Produzione Responsabili.
La due giorni di Escape Room è stata sviluppata nell’ambito del progetto Food & The City, grazie alla collaborazione tra Associazione EUfemia ed Escape4Change, in occasione di “Food Pride Italia si racconta”, che si terrà il 19/20 Febbraio a Comala, in Corso Francesco Ferrucci, 65/a a Torino.

 

Prenota l’escape room ALL YOU CAN’T EAT

Dopo due anni online, Food Pride Italia si incontra per parlare di tutti i passi fatti insieme grazie ad alcuni dei gruppi formali ed informali che, da tutta Italia, arriveranno a Torino per discutere di tematiche legate alla valorizzazione delle eccedenze e all’accesso al cibo.

Questo incontro nasce da un lungo lavoro, culminato lo scorso 5 febbraio nella presentazione di un Manifesto per il Pride del cibo, una carta dei valori nata da diversi momenti di riflessione, condivisione, discussione e scambio di idee intorno ai cinque tavoli di Partecipazione. Recupero. Inclusione. Distribuzione. Educazione – e vuole continuare la costruzione di un un sistema coordinato che unisca le esperienze analoghe da tutto il Paese per combattere lo spreco alimentare e valorizzare il tema dell’alimentazione per tutti.

Ci racconta Giulia Farfoglia, referente Food PRIDE EUfemia: “Dopo anni di impegno nelle azioni di recupero di beni alimentari, ci siamo accorti che, nonostante i nostri sforzi, la rete di persone consapevoli e coinvolte, rimane molto circoscritta a chi ha già una spiccata sensibilità sul tema. Siamo molto contenti della decisione di coinvolgere Escape4Change e di costruire insieme uno strumento educativo che possa essere utilizzato più e più volte per coinvolgere in particolare i target a cui non arriviamo facilmente: giovani, gamers e famiglie del quartiere”.

Uno scambio sentito anche da Pasquale Lanni, co-founder di Escape4Change, per cui “collaborare con Food PRIDE ci ha dato modo di conoscere aspetti della filiera alimentare che ignoravamo e di cui, in qualità di cittadini-consumatori, dovremmo invece essere ben consci. All you can’t eat cerca di aprire spiragli nell’universo del cibo e avvicinare i giocatori alle pratiche solidali che la rete promuove sul territorio nazionale, affinché possano essere replicate e migliorate”.

“Food & the city” è un progetto realizzato da Associazione EUfemia in collaborazione con Escape4Change, Food Pride Torino, Il Gusto del Mondo, GreenTo, Cooperativa Educazione Progetto, Cooperativa Gruppo Arco, Circolo 1 Maggio ASD, Atlante del cibo di Torino Metropolitana, Associazione Gruppo Abele Onlus, Società Cooperativa La Rondine, Associazione Comala, Legambiente Metropolitano APS, ACLI Torino, Comitato “Associazione Popolare via di Nanni”, Associazione Culturale Misteria, Associazione Volontariato Torino (Vol.To), IC Vercelli, CISAP, ASL di Torino, sui territori di Comune di Torino (Circoscrizioni 1, 3, 5, 6), Comune di Rivoli, Comune di Grugliasco, Comune di Moncalieri, Comune di Nichelino, Città Metropolitana di Torino. Il progetto è realizzato con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali  in collaborazione con la Regione Piemonte.

2 thoughts on “All You Can’t Eat – 19 e 20 febbraio l’Escape Room al Food Pride a Torino”

  1. Pingback: Food Pride Italia si racconta, a Torino! – Associazione Eufemia

  2. Pingback: L'escape room All You Can't Eat inizia il tour » Escape4Change

Comments are closed.

en_US